Sonde Vaginali

Le sonde vaginali sono utilizzate per la riabilitazione del pavimento pelvico.

SPECIFICHE TECNICHE E GUIDA ALLA SCELTA    IT – EN – ES – DE – FR

Le Sonde Vaginali sono utilizzate nel trattamento dell’incontinenza urinaria mediante elettrostimolazione e/o biofeedback come parte applicata di un apparecchio elettromedicale in grado di fornire impulsi bifasici simmetrici (valor medio nullo). 

Ogni modello di sonda ha delle caratteristiche precise in relazione sia al tipo di trattamento da effettuare che all’anatomia della donna.

Varia quindi per forma, diametro, lunghezza, tipo di elettrodi e numero di canali. 

Le sonde possono essere ad 1 CANALE, a 2 CANALI, ATRESICHE e PRESSORIE.

Le sonde vaginali ad 1 CANALE lavorano su 1 canale dell’ elettrostimolatore.

Quelle a 2 CANALI lavorano su 2 canali dell’ elettrostimolatore, permettendo così di trattare i due rami del pubo-coccigeo, simultaneamente ma con parametri diversi.

Le ATRESICHE, di dimensioni più piccole delle normali sonde, sono indicate per il trattamento di pazienti con accesso vaginale limitato o affette da vaginismo e possono essere ad 1 o a 2 CANALI.

Le PRESSORIE sono utilizzate come parte applicata di un apparecchio medicale dedicato al biofeedback pressorio e sono dotate di palloncini.

La scelta della sonda varia in relazione al tipo di riabilitazione che necessiti, sarà quindi cura della tua terapista consigliarti quale sonda è più adatta per te.

Il colore delle sonde nelle immagini è indicativo.

close

OGNI MESE UNA PROMOZIONE

ISCRIVITI PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE PROMOZIONI IN CORSO!

riservato ai professionisti

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.