VIDEOPROCTOSCOPIA

La VIDEOPROCTOSCOPIA è l’apparecchiatura utilizzata per effettuare l’esame diagnostico del canale anale e rettale.

La VIDEOPROCTOSCOPIA DIGITALE (V.P.S.) permette di diagnosticare correttamente le patologie anali proprie come le emorroidi, le ragadi, i condilomi, le marische, ecc., le patologie rettali come il prolasso, il rettocele, i polipi, le proctite, il cancro, l’ulcera solitaria del retto, le stenosi cicatriziali, i granulomi da corpo estraneo, ecc. e, infine, le patologie perianali come le fistole, la dermatite, ecc.

videoproctoscopia

La videoproctoscopia si esegue con il VIDEOPROCTOSCOPIO, uno strumento diagnostico collegato a un monitor ad elevata risoluzione e ad un videoregistratore digitale.
Grazie ad una microtelecamera digitale, questa metodica consente di visualizzare sullo schermo immagini ingrandite e di registrarle su supporto magnetico.
Al termine dell’esame è possibile rivedere il video sia a velocità naturale che in moviola che a fermo immagine. Si possono così registrare le immagini in SD card, spiegare la patologia al paziente dal vivo e, quindi, rilasciare la risposta dell’esame corredata da iconografia (foto, CD, DVD).
E’ possibile, inoltre, acquisire i filmati direttamente nel PC e scattare foto nel corso dell’esame.
In questo modo il medico può esaminare le immagini e compararle con i risultati dei futuri o di precedenti esami rettoscopici.
Inoltre l’esecuzione dell’esame con il videoproctoscopio non prevede alcuna preparazione.

close

OGNI MESE UNA PROMOZIONE

ISCRIVITI PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE PROMOZIONI IN CORSO!

riservato ai professionisti

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.